IL CUS CASERTA NON NE SBAGLIA UNA. È PRIMO POSTO PER I CASERTANI.

È andato in scena al centro sportivo universitario di Viale Ellittico il match tra CUS Caserta e Mutria Sport, uno scontro tra due ottime squadre, che ha visto imporsi i casertani per 6-4, dopo un botta e risposta continuo tra le due compagini.

IL MATCH.
Il CUS arriva alla gara orfano di calcettisti importanti, Imparato e Casapulla in primis. Gli si presenta davanti un Mutria agguerrito, voglioso di punti.
Al via sono gli ospiti a passare in vantaggio con il numero 10 Marino, autore di un’ottima prestazione, macchiata però, nel secondo tempo, da un’espulsione ingenua. Il campo bagnato non favorisce un bel gioco, nonostante ciò le due compagini lottano su ogni pallone. Al ’10 il CUS Caserta trova il pareggio con il capitano Vincenzo Potenza, artefice di un diagonale che non lascia scampo al portiere. Il Mutria reagisce, ma il CUS punisce. Al ’14 De Maria recupera palla, salta un avversario e serve Potenza, che con freddezza salta l’estremo difensore avversario e sigla il vantaggio.
Il CUS attacca e spreca molto, fino a quando gli ospiti non trovano il gol del pareggio con una rocambolesca imbucata del numero 5 sannita che tradisce Brancaccio.
Botta e risposta continuo fino al termine della prima frazione; nel finale di tempo ci prova un ottimo Sinno ma, sfortunato, non trova la rete.
Il secondo tempo inizia nel migliore dei modi per il CUS; Edoardo De Maria riceve palla da calcio d’angolo e fa partire un imprendibile diagonale che permette al CUS di passare in vantaggio. Passano pochi minuti ed è ancora De Maria ad andare a segno. Il 21 casertano recupera palla a centrocampo, salta un avversario e batte il portiere sannita con un tiro sotto la traversa. Il CUS sembra gestire bene la gara, ma gli ospiti non demordono; accorciano prima con il 4-3 e poi pareggiano, siglando il 4-4. È black-out per i casertani. La svolta però arriva al minuto ’20. Potenza taglia in diagonale, De Maria la imbuca con un notevole lancio ed il numero 9 casertano sigla la propria tripletta personale ingannando il numero 1 avversario con un colpo di testa ad incrociare.
Il Mutria reagisce ma un battagliero Sinno recupera più volte sugli avversari, sventando il gol del pareggio. Al minuto 25, Marino, precedentemente ammonito per un fallo di gioco, non da la distanza al numero 8 del CUS, Vassura, che batte la rimessa laterale sul numero 10 del Mutria. Doppio giallo e superiorità CUS. I Casertani la gestiscono male, rischiando addirittura di prendere gol, ma un ottimo Brancaccio sventa i pericoli con delle notevoli parate. L’arbitro chiama 3 minuti di recupero. Il CUS sa soffrire. Ad un minuto dal termine, il centrale sannita punta Potenza che intercetta palla e supera un avversario, creando superiorità; triangolazione vincente dunque, tra un intelligente De Maria ed il capitano casertano, che serve Vassura a porta sguarnita. Quest’ultimo premia la propria ottima prestazione con una rete. 6-4. Triplice fischio e gioia in casa CUS. I ragazzi di Mister D’Aniello vincono e convincono, portandosi in testa al girone B.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *